L’Agenzia delle entrate chiarisce: “Navigazione in alto mare e regime di non imponibilità Iva”

L’Agenzia delle entrate chiarisce: “Navigazione in alto mare e regime di non imponibilità Iva”

CORRIERE MARITTIMO

Giornale e magazine pubblica dal 1982 notizie nazionali ed internazionali riguardanti: Shipping, Porti, Logistica, Trasporti, Intermodalità, Blu economy, Autostrade del Mare, Cantieristica navale, Yachting, Ambiente, Normative, Politica.

Sara Armella| 21 Apr, 2022

Rientrano nella definizione di imbarcazioni adibite alla “navigazione in alto mare le navi che trasportano passeggeri e quelle impiegate nello svolgimento di attività industriali, commerciali e della pesca. Sono invece escluse da tale definizione le navi utilizzate per la pesca costiera o impiegate in attività di salvataggio e assistenza via mare. Lo ha precisato l’Agenzia delle entrate con risposta a interpello (17 marzo 2022, n. 120) nell’ultimo dei numerosi interventi che recentemente hanno interessato il rapporto tra nautica e fisco. Lo fa sapere l’avvocato marittimista Sara Armella, studio legale “Armella & Associati”.

 

PER LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA QUI